Percorso 2022

Total distance: 47.13 km
Max elevation: 769 m
Total climbing: 2545 m
Download file: Sciacchetrail 2022.gpx

https://www.strava.com/routes/17228650  (guarda su strava.com)

46 km
+ di 2300m D+

Scarica RoadBook (13/10/2021)

Cancelli orari: Telegrafo 12:30 – Manarola 14:30

La partenza sarà in Piazza Garibaldi all’interno del centro storico di Monterosso. Dopo il passaggio sul lungomare di Monterosso si sale sul promontorio di Punta Mesco dal quale si domina, con una splendida vista, il golfo delle Cinque Terre. Nel tratto di saliscendi single track che porta al Colle di Gritta si gode anche la vista della vallata di Levanto.
Lasciato il Colle di Gritta si passa il ristorante occorre attraversare la strada provinciale per Monterosso e quindi imboccarla in salita direzione La Spezia-Cinque Terre, dopo circa 100 metri inizia il sentiero 591C. Si ritorna nel bosco e si sale seguendo il sentiero 591C fino all’incrocio con AV5T. Si prosegue verso destra e s’imbocca l’AV5T. Per poi riscendere verso la strada provinciale che dovrà essere attraversata. Il bivio visibile sulla sinistra della strada provinciale da li si scende a sinistra imboccando il sentiero 582. Un nuovo single track con una vista incredibile porta, passando tra la macchia mediterranea vista mare, al Santuario di Nostra Signora di Reggio. Nel piazzale del Santuario troviamo un cipresso ultracentenario considerato il cipresso più antico della Liguria.
Da Reggio si sale, passando da Drignana, fino alla Alta Via delle Cinque Terre. Monte Malpertuso è la cima “Coppi” dello SciaccheTrail (mt. 750 sul livello del mare), poi il Cigoletta e infine si raggiunge il Monte Capri. Si continua lungo l’alta via delle Cinque Terre fino a raggiungere il Colle del Telegrafo (il punto più a Levante del percorso), per poi scendere in direzione del Santuario di Montenero.
Dopo località Lìmen si scende a Riomaggiore passando dal Santuario di Montenero, per poi risalire lungo il sentiero 531 , noto come la scalinata della “Beccara”, fino ad arrivare al vigneto del Corniolo. A questo punto invece di scendere su Manarola proseguiamo sul sentiero che ci porta fino alla Cantina Sociale del Groppo che verra’ attraversata passando tra le botti in acciaio e moderni macchinari per la vinificazione del famoso Sciacchetrà. Si scende a questo punto a Manarola il secondo paese delle Cinque Terre per poi risalire subito alla frazione di Volastra e raggiungere il Santuario di Nostra Signora della Salute. Tutta la zona è la parte maggiormente vignata delle Cinque Terre, e senza dubbio quella che meglio racconta cosa sono le Cinque Terre.
Dalla frazione di Volastra passando tra le vigne sul mare si arriva a Corniglia, e da lì lungo il sentiero azzurro sul mare a Vernazza. Attraversata Vernazza si risale sempre con la vista del mare fino ad arrivare a Monterosso dove lo Sciacchetrail era partito.