Regolamento 100K 2024

REGOLAMENTO - Sciacchetrail 100K 22 Marzo 2024

L’associazione Polisportiva Cinque Terre (associazione sportiva dilettantistica senza finalità di lucro) organizza lo Sciacchetrail 100 Km.

“100 km tra Mare, Monti, Megaliti e Silenzio”

Corsa a piedi in ambiente naturale, che percorre i sentieri del comprensorio del Parco Nazionale delle Cinque Terre (nei Comuni di Riomaggiore, Vernazza, Monterosso al Mare, Levanto, Bonassola, Pignone, Beverino e Ricco’ del Golfo) con partenza nel Comune di Riomaggiore ed arrivo nel comune di Monterosso al Mare.
Percorso di circa 103 Km con dislivello positivo di 5.000 metri con partenza alle ore 24:00 del giorno Venerdi 23 Marzo 2024.
La gara si svolge in una sola tappa, a velocitĂ  libera, in un tempo limitato (24 ore), in regime di semi-autosufficienza.

Con regime di semi-autosufficienza si intende la capacita’, da parte del partecipante, di percorrere, con tutto il materiale obbligatorio, il tracciato tra partenza e primo ristoro, tra due ristori, tra l’ultimo risoro e l’arrivo.

5% di sentiero classificato EE, 5% asfalto/carrozzabili, 90% sentiero.

Gli atleti dovranno essere coscienti che nessun sostegno logistico verra’ loro fornito dall’organizzazione al di fuori dei punti predisposti e che la partecipazione ad una gara cosi’ impegnativa e’ sotto la personale valutazione delle proprie capacita’ psico-fisiche e di allenamento. Si evidenzia come, data la lunghezza del tracciato e la distribuzione lungo il percorso che potranno avere gli atleti dopo alcune ore di gara, anche in caso di impossibilita’ a proseguire sia di fondamentale importanza utilizzare il materiale obbligatorio.

E’ necessaria un’accurata conoscenza della montagna in tuti i suoi aspetti:

  • Capacita’ di sostenere uno sforzo prolungato ed in terreni impervi eventualmente anche in condizioni meteo avverse;
  • Capacita’ di gestione del sonno e della corsa in orari notturni;
  • Capacita’ di lettura strumento GPS e di orientamento in montagna anche di notte e con condizioni meteo avverse

 

La partecipazione a porta all’accettazione senza riserve del presente regolamento e dell’etica della corsa e del “manifesto del trail”, pubblicati dall’organizzazione, consultabili sul sito www.sciacchetrail.com.

Lo Sciacchetrail 100K si svolge in gran parte su sentieri di montagna, alcuni per escursionisti esperti, per il partecipante e’ quindi indispensabile:

  • Aver portato a termine una gara di coefficiente ITRA 4 (o superiore) negli anni 2022, 2023 o 2024 in alternativa un punteggio minimo obbligatorio

Raggiungimento di un punteggio minimo obbligatorio;

Per poter partecipare a SciaccheTrail 100k 2024 bisogna negli anni 2022, 2023, 2024 (ovviamente prima del 22 Marzo 2024) aver portato a termine entro il tempo limite una gara di Trail qualificante.

Si ritiene gara di trail qualificante una gara in grado di essere valutata almeno 100 punti. Il punteggio di 100 è frutto della somma algebrica dei chilometri e del dislivello espresso in centinaia di metri.

A titolo di esempio SciaccheTrail  100K con i suoi 103km e un dislivello di 5000 metri da diritto a 153 punti (103+50=153).

A tal fine nel modulo di iscrizione e’ previsto che venga fornito dall’atleta il nome della gara, i km., il dislivello e il proprio piazzamento della gara che si ritiene poter essere qualificante (100 o più punti).

  • Essere pienamente consapevole della lunghezza e della difficolta’ del percorso;
  • Avere sicurezza di passo in ambiente montano;
  • Essere dotato di un perfetto allenamento al fine di affrontare la gara con autonomia personale, senza aiuto, avendo una notevole conoscenza di se’ ed una reale capacita’ di superare eventuali condizioni meteo repentinamente mutevoli e avverse quali pioggia, freddo, vento, nebbia, caldo.
  • Saper gestire i problemi fisici provocati dall’affaticamento muscolare e articolare, problemi legati alla digestione, problemi di carattere mentale e psicologico, piccole ferite.
  • Sapere che la sua sicurezza dipende sopratattutto dalla propria capacita’ di adattamento e dalla sua resistenza
  • Essere conscio che il ruolo dell’organizzazione non e’ quello di una societa’ di salvataggio.

Questa gara è aperta a tutte le persone, uomini e donne, che abbiano compiuto 18 anni al momento dell’iscrizione, tesserati o no.
Non saranno accettate iscrizioni da parte di atleti che stanno scontando squalifiche per doping di qualunque disciplina.

Questa corsa comprende passaggi complessi, e le condizioni possono essere talvolta difficili. Non sono previste difficoltà di tipo alpinistico, lungo il percorso ci sono brevissimi tratti definiti, dalla nomenclatura del CAI, per “escursionisti esperti” (EE). Un accurato allenamento e una capacità reale d’autonomia personale sono indispensabili alla riuscita di questa prova individuale.

Il numero di partenti massimo e’ fissato a 50, piu’ gli atleti elite invitati dall’organizzazione.

Certificato medico sportivo per l’attivitĂ  agonistica (valido per atletica leggera)  con scadenza non antecedente il 22 Marzo 2024. Per gli stranieri non residenti in Italia, il modulo da compilare e’ scaricabile qui.

Dichiarazioni false comportano la decadenza dell’iscrizione e la perdita completa della quota d’iscrizione eventualmente versata.

Qui il link per l’iscrizione: ENDU Iscrizioni online

Le preiscrizioni apriranno il giorno 1 Settembre 2023 e chiuderanno il 7 Marzo 2024.

Il costo dell’iscrizione è di: 150€+ 10€ di cauzione chip che sara’ restituita alla riconsegna del chip a fine gara.

Il pagamento dell’iscrizione comprende

per l’atleta: tutti i servizi descritti nel presente regolamento, il pacco gara, il pasta party all’arrivo, tutta l’assistenza, i rifornimenti in gara, il trasporto della sacca alla base vita e della borsa all’arrivo non sono compresi eventuali costi di parcheggio, trasporti di rientro sulla base d’accoglienza di Monterosso (sono compresi altresì i trasporti fino alla piĂą vicina stazione ferroviaria).

per il pacer: un pacco gara pacer, il pasta party all’arrivo, tutta l’assistenza, i rifornimenti in gara, non sono compresi eventuali costi di parcheggio, trasporti per la base vita, trasporti di rientro sulla base d’accoglienza di Monterosso (sono compresi altresì i trasporti fino alla piĂą vicina stazione ferroviaria).

NON comprende nulla per la squadra di supporto, che puo’ pero’ accedere alla base vita per supportare l’atleta

L’organizzazione si riserva di poter invitare alla competizione atleti che non abbiano il punteggio minimo obbligatorio e in quota eccedente i 50 posti disponibili.

In caso di annullamento della gara per causa di forza maggiore, verrà restituito il 50% della quota d’iscrizione.

Il rimborso sara’ riconosciuto soltanto in caso di infortunio nella misura del 50% della quota di iscrizione, fornendo adeguata documentazione medica e comunque fino a 15 giorni prima della gara. 

Eventuali cancellazioni negli ultimi 15 giorni, per qualsiasi ragione, non daranno diritto ad alcun rimborso.

Non e’ previsto alcun rimborso per colui, che, iscritto senza il punteggio minimo obbligatorio, non riesca ad ottenerlo prima della gara.

Non e’ prevista la possibilita’ di sostituzione/rinvio dell’iscrizione per nessuna ragione .

Le operazioni di ritiro pettorale e pacco gara avverranno presso la tensostruttura in Piazza Tina Anselmi sul lungomare del Comune di Monterosso,  (per motivi organizzativi):
Venerdi 22 Marzo 2024:
ore 10.00 – 20.00 ritiro pettorali e pacco gara

Ogni pettorale è rimesso individualmente ad ogni concorrente su presentazione di un documento d’identità con foto o a persona terza munita di apposita delega scritta sul retro di fotocopia del documento di identità del delegante. Il pettorale deve essere portato sul petto o sul ventre ed essere reso visibile sempre nella sua totalità durante tutta la corsa. Deve essere quindi posizionato sopra tutti gli indumenti ed in nessun caso fissato altrove.

Nota Bene
–  Il chip sara’ consegnato in occasione del ritiro del pettorale.
–  Il mancato o non corretto utilizzo del chip comporterà il non inserimento nella classifica e la non attribuzione del tempo impiegato. NIENTE CHIP NIENTE TEMPO
–  Al ritiro del pettorale gara e del chip, controllare che entrambi corrispondano come numero
–  Per quanto riguarda l’uso del chip, si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle modalità e alle informazioni inserite nella confezione.
–  Il chip e’ strettamente personali e non puo’ essere scambiato.
–  Il chip  va riconsegnato ai box in zona di arrivo al personale addetto, anche per gli atleti ritirati o non partiti. Al momento della riconsegna verrà restituita la cauzione di 10 €.
–  Prima dello start ogni corridore deve obbligatoriamente passare per i cancelli d’ingresso alla zona chiusa di partenza per farsi registrare.
–  Al passaggio da un punto di controllo ed all’arrivo il corridore deve assicurarsi di essere stato regolarmente registrato. La punzonatura è indispensabile poiché il riscontro tra due controlli successivi permette di accertare che non vi siano concorrenti mancanti.
–  In caso di omessa registrazione del passaggio e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso. Il pettorale è il lascia-passare necessario per accedere alle navette, bus, aree di rifornimento, sale di cura e riposo, docce.

Con l’iscrizione ogni corridore sottoscrive l’impegno a portare con sé tutto il materiale obbligatorio sottoelencato durante tutta la corsa, pena la squalifica o penalizzazione cronometrica. Controlli a campione potranno essere effettuati durante la corsa e immediatamente dopo aver tagliato il traguardo.
N.B. la zona immediatamente successiva al traguardo sarà transennata e denominata “parco chiuso”, fintanto che l’atleta non sarà uscito da suddetta zona potrà essere soggetto a controllo materiale.

– Zaino o marsupio che possa contenere il materiale sotto elencato (squalifica)
– Telefono (inserire il numero di soccorso dell’organizzazione, non mascherare il numero e non dimenticare di partire con la batteria carica) (squalifica)
– Riserva d’acqua minimo 0.5 litro (30minuti)
– Coperta di sopravvivenza (30minuti)
– Fischietto (10minuti)

– in caso di condizioni meteo proibitive la direzione di gara si riserva di comunicare via mail due giorni prima della gara l’obbligo della giacca in goretex o similare e pantaloni 3/4

– lampada frontale con pile di ricambio, in alternativa due lampade frontali con pile

– per ridurre la produzione dei rifiuti, ai punti di ristoro e nelle basi vita non saranno distribuite stoviglie usa e getta (posate, bicchieri, piatti e ciotole)

– barrette energetiche o alimenti solidi

E’ vietato correre accompagnati dal cane, pena squalifica.

Fortemente raccomandato: 
– Indumenti caldi indispensabili in caso di tempo previsto freddo
– Benda elastica adesiva adatta a fare una fasciatura o strapping
– Recipiente per bere lungo il percorso
– Contante per eventuale acquisto biglietto treno in caso di interruzione della competizione
L’uso dei bastoncini è consentito.

I concorrenti dovranno presentarsi per la punzonatura dei pettorali presso lo stand dei cronometristi allestito in prossimitĂ  della linea di partenza,a RIOMAGGIORE entro le ore:
– 23.30 (partenza ore 24.00)

Ad ogni colle o punto in altitudine o ad ogni punto acqua, è stabilito un posto di chiamata di soccorso. Questi posti sono collegati via radio o via telefono con la direzione di gara. Saranno presenti sul territorio ambulanze, protezione civile medici e uomini del corpo speciale delle pubbliche assistenze e soccorso alpino. I posti di soccorso sono destinati a portare assistenza a tutte le persone in pericolo con i mezzi propri dell’organizzazione o tramite organismi convenzionati. I medici ufficiali sono abilitati a sospendere i concorrenti giudicati inadatti a continuare la gara. I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i corridori giudicati in pericolo. In caso di necessità, per delle ragioni che siano nell’interesse della persona soccorsa, solo ed esclusivamente a giudizio dell’organizzazione, si farà appello al soccorso in montagna ufficiale, che subentrerà nella direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l’elicottero. Un corridore che fa appello ad un medico o ad un soccorritore si sottomette di fatto alla sua autorità e si impegna a rispettare le sue decisioni. 
I sentieri e le strade ricompresi nel percorso di gara non saranno interamente chiusi al passaggio.
Le eventuali spese derivanti dall’impiego di mezzi di soccorso sono a carico della persona soccorsa, come anche quelle per il suo ritorno dal luogo dove è stata ricoverata. Si consiglia di stipulare apposita polizza di assicurazione per la copertura soprattutto delle spese di soccorso e recupero in elicottero.

Ogni corridore in difficolta’, potra’ chiamare i soccorsi:

  • presentandosi ad un posto di soccorso o ai punti di ristoro
  • chiamando i numeri di soccorso impresi sul pettorale
  • chiedendo ad un altro corridore (o pacer) di avvisare i soccorsi

Ogni corridore deve prestare assistenza a tutte le persone in difficolta’ ed avvisare i soccorsi.

In caso di abbandono della corsa lungo il percorso, il concorrente è obbligato, appena ne avrà la possibilità, a recarsi al più vicino posto di controllo, comunicare il proprio abbandono facendosi registrare, comunicarlo via whatsapp o chiamando l’organizzazione al numero indicato sul pettorale e consegnare il pettorale. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.
Le condizioni possono essere molto difficili (vento, freddo, nebbia e pioggia), la temperatura può variare da + 20° gradi a  5° gradi. Pertanto è indispensabile una buona preparazione fisica, un accurato allenamento, una reale capacità d’autonomia personale, una conoscenza della montagna e la massima prudenza. E’ obbligatorio come indicato in fase di iscrizione aver già partecipato ad altri trail prima di questa gara.

Il tempo massimo della prova, per la totalità del percorso, è fissato in 24 ore. Gli orari limite di partenza (barriere orarie), dai principali posti di controllo saranno ridefiniti e ricomunicati nel Road Book aggiornato.

Al momento sono previsti 6 cancelli orari, pena la preclusione a continuare:

Monterosso al Km.

Levanto al Km.

Pignone al Km.

Ricco’ del Golfo al Km.

Telegrafo al km.

Manarola al km.

Queste barriere sono calcolate per permettere ai partecipanti di raggiungere l’arrivo nei tempi massimi imposti, effettuando comunque eventuali fermate (riposo, pasti,…). Per essere autorizzati a continuare la prova, i concorrenti devono ripartire dal posto di controllo prima dell’ora limite fissata.
In caso contrario saranno squalificati, e il pettorale ritirato. Il concorrente che volesse continuare senza pettorale fuori gara, lo farà assumendosi ogni responsabilità in ordine alle conseguenze che potrebbero derivargli. In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere la prova in corso, ritardare la partenza, variare il percorso o di modificare le barriere orarie.
N.B. “La scopa” facente parte a pieno titolo della direzione gara ha piena facoltà di fermare un atleta in qualunque momento, anche non in corrispondenza di un “cancello orario”.

La gara si svolge con assistenza idrico-alimentare.
I ristori saranno indicati nel piano della sicurezza e nella cartina del percorso, scaricabile a questo link.

  • Volastra (punto acqua)
  • Vernazza
  • Monterosso (ristoro – Cancello Orario)
  • Levanto  (ristoro- Cancello orario)
  • Levanto
  • Colle di Gritta (punto acqua)
  • Pignone (ristoro  – Cancello orario)
  • Cigoletta
  • Ricco’ del Golfo (ristoro – Base vita – Cancello oraio)
  • Biassa
  • Telegrafo
  • Riomaggiore
  • Groppo (cantina Sociale)
  • Manarola
  • Volastra
  • Corniglia
  • Vernazza
  • Monterosso

Gli atleti dovranno buttare negli appositi contenitori messi a disposizione ai ristori, i rifiuti, i gels, le barrette, etc.
Chiunque verrĂ  sorpreso a gettare qualcosa al di fuori degli appositi contenitori verrĂ  squalificato.

Il road book, nella sua edizione più aggiornata, sarà disponibile sul sito dell’organizzazione. I concorrenti sono invitati a scaricarlo e stamparlo. In esso vi saranno le informazioni pratiche come gli orari di chiusura dei posti di controllo, la descrizione del percorso, e le coordinate. Ogni aggiornamento del Road Book verrà pubblicata sul sito. Nessuna copia del road book sarà consegnata con i pettorali ai concorrenti.

Il percorso Sciacchetrail nei tratti ricompresi SVA (Corniglia-Vernazza-Monterosso) e sentiero 586 e’ previsto interdetto ai NON partecipanti alla gara il giorno 23 Marzo 2024.

Controlli / Basi vita / Pacer / Sacca Corridori

CONTROLLI

Lungo il percorso saranno sistemati dei tappeti di controllo e  dove questo non e’ possibile il controllo avverra’ con l’app. fornita dalla societa’ di cronometraggio, questo al fine di avere la proiezioni della posizione dei runner e i loro tempi previsti di arrivo ai ristori e alle basi vita.

BASI VITA

Lungo il percorso sara’ allestita 1 base vita dotate di una minima disponibilita’ di alimenti e liquidi e la possibilita’ di riposare su brandine

Le basi vita sono anche posti di controllo dei passaggi. Il corridore e’ obbligato ad accertarsi di essere regolarmente registrato sia in entrata che in uscita. Il mancato rilevamento del passaggio determina la squalifica.

La base vita e’ indicata nel road book ed e’ ubicata a :

  • Ricco’ del Golfo al Km. 69

E’ rigorosamente vietato dormire in strutture/ricoveri/veicoli al di fuori dei punti controllati dall’organizzazione.

PACER

E’ vietato l’accompagnamento in gara nei primi 69 km.

Partendo dalla Base di Ricco’ del Golfo, al km. 69, fino al traguardo di Monterosso al Mare, gli atleti possono essere accompagnati da un pacer. Gli atleti devono comunicare l’uso del pacer, in fase di iscrizione oppure successivamente ma entro la chiusura delle iscrizioni e mediante mail a info@sciacchetrail.com, verranno forniti fino a un massimo di due “pettorali pacer” per concorrente (con numerazione che corrisponde a quella dell’atleta). Il pacer potra’ usufruire di tutti i servizi dedicati agli atleti dalla base vita di Ricco’ del Golfo fino all’arrivo.

Ogni pacer deve ritirare il proprio pettorale e firmare il modulo di liberatoria al ritiro pettorali a Monterosso (il Venerdi’).

I pacer devono aver compiuto, alla data del 22 Marzo 2024, 18 anni di eta’.

Ai pacer e’ consigliato che siano in possesso di una valida assicurazione individuale che copra i rischi per infortuni/malattia/R.C. e che copra anche le spese di ricerca e soccorso in Italia.

In ogni caso il pacer, che sia o meno in possesso di alcun genere di assicurazione, esonera in toto l’organizzazione da qualsiasi responsabilita’, diretta e indiretta.

Certificato medico per attivita’ agonistica e’ previsto anche per il pacer.

I pacer devono entrare e uscire da ogni punto di ristoro con il proprio corridore e devono identificarsi chiaramente al personale del punto di ristoro, esibendo il proprio pettorale Pacer.

I pacer possono assistere il loro corridore con il riempimento di bottiglie o rifornimento ai punti di ristoro, ma non possono entrare nel punto di ristoro prima del loro corridore, o partire dopo il loro corridore. I pacer possono portare le proprie provviste e cibo.

I pacer non possono portare acqua, cibo, torce elettriche, scarpe, vestiti o altri rifornimenti per il loro corridore o fornire qualsiasi altro tipo di assistenza meccanica o fisica al loro corridore sul percorso, in quanto l;accompagnamento e’ dev’essere un accompagnamento psicologico e mentale, non fisico.

Se un corridore si ritira dalla corsa il suo pacer non puo’ continuare la sua con un altro concorrente.

Borsa e Sacca Corridori 

Alla distribuzione dei pettorali viene consegnata ad ogni concorrente una sacca per il materiale necessario alla gestione in sicurezza della corsa, che verra’ trasportata dall’organizzazione, alla base vita di Ricco’ del Golfo.

E’ previsto il trasporto della sacca dalla base vita all’arrivo.

E’ previsto il trasporto della borsa dalla partenza all’arrivo.

Il concorrente e’ obbligato a ritirare personalmente la sacca all’ingresso della Base Vita e riconsegnarla personalmente all’uscita ai volontari del ritiro sacche.

In caso di ritiro del corridore la sacca verra’ portata all’arrivo a Monterosso al Mare, dove potra’ essere ritirata su presentazione del pettorale.

Non e’ possibile assicurare che, in casi di ritiro o all’arrivo del concorrente, le sacche del corridore siano gia’ a disposizione a Monterosso al Mare.

Non verranno trasportate sacche con oggetti attaccati esternamente. Si raccomanda di non mettere nelle sacche oggetti fragili o di valore. L’organizzazione non si assume la responsabilita’ per oggetti eventualmente persi o danneggiati durante i trasporti.

Dei controllori sul percorso sono abilitati a controllare il materiale obbligatorio ed in generale, il rispetto dell’intero regolamento (rispetto del luogo e dell’etica, assistenza ed accompagnamento illecito, pettorale non visibile davanti…). Tutti i concorrenti non trovati in possesso, nel momento di controllo sul percorso, anche di un solo elemento del proprio materiale obbligatorio saranno immediatamente squalificati, senza alcuna possibilità di appello su questa sanzione. Le irregolarità accertate anche a mezzo di immagini video pervenute all’organizzazione dopo la gara, potranno causare squalifiche. La giuria della gara può pronunciare la squalifica di un concorrente, in caso di mancanza grave al regolamento, in particolare di:
– Mancato passaggio ad un posto di controllo.
– Mancanza di parte o della totalità del materiale obbligatorio.
– Utilizzo di un mezzo di trasporto.
– Partenza da un posto di controllo dopo la barriera oraria.
– Doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo anti-doping.
– Mancata assistenza ad un altro concorrente in caso di difficoltà.
– Uso di assistenza personale al di fuori dei punti consentiti.
– Abbandono di proprio materiale o rifiuti lungo il percorso.
– Imbrogli: utilizzo di un mezzo di trasporto, condivisione o scambio di pettorale (oltre a squalifica, interdizione a vita)
– Inquinamento o degrado del luogo da un concorrente o da un membro del suo staff.
– Insulti, maleducazione o minacce contro i membri dell’organizzazione o dei volontari (oltre a squalifica, interdizione a vita).
– Rifiuto a farsi esaminare da un medico dell’organizzazione in qualunque momento della gara.
– Tagli di percorso

I concorrenti dovranno tenere un comportamento rispettoso dell’ambiente del Parco Nazionale delle Cinque Terre, evitando in particolare di disperdere rifiuti, raccogliere fiori o molestare la fauna. Chiunque sarà sorpreso ad abbandonare rifiuti lungo il percorso sarà squalificato dalla gara e incorrerà nelle eventuali sanzioni previste dai regolamenti comunali.

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli (forte depressione con importanti quantità di pioggia e di neve in altitudine, forte rischio di temporali…) la partenza può essere posticipata; al di fuori di un certo tempo limite, stabilito dal Direttore della Corsa, la corsa viene annullata.

L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara. Al momento dell’iscrizione on-line per concludere la pratica, il corridore deve sottoscrivere una liberatoria di scarico responsabilità.

Verranno inseriti in classifica i soli concorrenti che raggiungeranno il traguardo di Monterosso e che si faranno registrare all’arrivo entro il tempo massimo dichiarato dall’organizzazione. Non verrà distribuito nessun premio in denaro. Ad ogni corridore giunto al traguardo (nel tempo massimo) verrà consegnato il premio “finisher”. Sarà redatta una classifica generale e una classifica uomini e donne  e pubblicata sul sito www.sciacchetrail.com.
Le uniche categorie sono “uomini” e “donne”. Saranno premiate i primi 10 uomini e le prime 10 donne.

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all’immagine durante la prova così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzazione ed i suoi partners abilitati, per l’utilizzo fatto della sua immagine.

La volontaria iscrizione e la conseguente partecipazione alla corsa indicano la piena accettazione del presente regolamento e delle modifiche eventualmente apportate. Con l’iscrizione, il partecipante esonera gli organizzatori da ogni responsabilità, sia civile che penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati.

Il servizio Cronometraggio sarĂ  svolto da ENDU.

Sono accettati solo reclami scritti nei 30 minuti che seguono l’affissione dei risultati provvisori, con consegna di cauzione di € 50.00.

La giuria è composta da:
– Dal direttore della corsa.
– Dal responsabile dell’equipe medica.
– Dai responsabili dei posti di controllo della zona in causa.
La giuria è abilitata a deliberare in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa su tutti i litigi o squalifiche avvenuti durante la corsa. Le decisioni prese sono senza appello.